>> INPS: CONCORSO PER 365 FUNZIONARI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scadenza: 27 dicembre 2017

 

L’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale ha indetto un bando di concorso, per titoli ed esami, a trecentosessantacinque posti di analista di processo-consulente professionale nei ruoli del personale dell'INPS, area C, posizione economica C1. (GU n.90 del 24-11-2017)

 

Le assunzioni saranno effettuate su tutto il territorio nazionale e per partecipare al concorso occorre possedere i seguenti requisiti:

 

  •  laurea magistrale o specialistica in finanza (LM-16 o 19/S),ingegneria gestionale (LM-31 o 34/S), relazioni internazionali (LM-52 o 60/S), scienze dell’economia (LM-56 o 64/S), scienze della politica (LM-62 o 70/S), scienze delle pubbliche amministrazioni (LM-63 o 71/S), scienze economiche per l’ambiente e la cultura (LM-76 o 83/S), scienze economicoaziendali (LM-77 o 84/S), scienze per la cooperazione allo sviluppo (LM-81 o 88/S), scienze statistiche (LM-82), metodi per l’analisi valutativa dei sistemi complessi 48/S), statistica demografica e sociale (90/S), statistica economica finanziaria ed attuariale (91/S), statistica per la ricerca sperimentale (92/S), scienze statistiche attuariali e finanziarie (LM-83), servizio sociale e politiche sociali (LM-87), programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali (57/S), sociologia e ricerca sociale (LM-88), sociologia (89/S), metodi per la ricerca empirica nelle scienze sociali (49/S), studi europei (LM-90 o 99/S), giurisprudenza (LMG-01 o 22/S), teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica (102/S) ovvero diploma di laurea (DL) secondo il vecchio ordinamento’ corrispondente;
  • certificazione in corso di validità della conoscenza della lingua inglese corrispondente almeno al livello B2 del Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER) rilasciata da uno degli enti certificatori di cui al decreto 28 febbraio 2017, n. 118 del MIUR;
  • cittadinanza italiana o di un Paese membro dell’UE, o appartenenza ad una delle tipologie previste dall’art. 38 del decreto legislativo 165 / 2001;
  •  non essere stati destituiti, dispensati o licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrazione, o dichiarati decaduti da un impiego pubblico, e non essere stati interdetti dai pubblici uffici;
  • assenza o presenza di condanne penali e / o procedimenti penali pendenti in linea con quanto indicato nell’avviso di selezione;
  • posizione regolare rispetto agli obblighi di leva;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  •  idoneità fisica.

 

 

La selezione pubblica relativa ai posti di lavoro Inps a bando prevede l’espletamento di 3 prove, di cui 2 scritte ed 1 orale, così articolate:

 

  • prova scritta a carattere oggettivo attitudinale, mediante la somministrazione di test a risposta multipla relativi a capacità psicoattitudinali, logica, conoscenze linguistiche e informatiche, e cultura generale;
  • prova scritta a carattere tecnico professionale, consistente in una serie di quesiti a risposta multipla che verteranno sulle materie riportate nel bando;
  •  colloquio, che verterà sui contenuti oggetto delle prove scritte.

 

 

Al termine delle procedure concorsuali sarà redatta la graduatoria di merito, che resterà valida per un periodo di 3 anni, in base alla quale saranno effettuate le assunzioni.

I vincitori del concorso per Funzionari saranno assunti nel ruolo di Analisti di processo – Consulenti professionali, area C, posizione economica C1, con contratto di lavoro a tempo indeterminato full time.

E’ previsto un iniziale periodo di prova della durata di 4 mesi. I nuovi assunti dovranno permanere nella sede di prima destinazione per un periodo di almeno 5 anni, eccetto che nei casi di possibilità di trasferimento d’ufficio previsti dalla normativa vigente.

 

 

Le domande di partecipazione devono essere presentate, entro le ore 16.00 del 27 dicembre 2017, attraverso l’apposita procedura online

Dopo l’invio telematico, ciascun candidato dovrà stampare la domanda protocollata dal sistema informatizzato, sottoscriverla e conservarla. La copia cartacea, infatti, dovrà essere consegnata nel luogo e nel giorno di svolgimento della prima prova scritta. La mancata consegna comporterà l’esclusione dal concorso.