>> BONUS STRADIVARI 2018

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scadenza: 31 dicembre 2018

Il bonus strumenti musicali è riservato agli studenti iscritti ai licei musicali, corsi preaccademici, corsi del precedente ordinamento e corsi di diploma di I e di II livello dei conservatori di musica, degli istituti superiori di studi musicali e delle istituzioni di formazione musicale e coreutica autorizzate a rilasciare titoli di alta formazione artistica, musicale e coreutica.

 

 Per accedere al bonus è necessario essere in regola con il pagamento delle tasse e dei contributi dovuti per l’iscrizione all’anno 2017 – 2018 o 2018 – 2019. L’agevolazione è pari a un importo non superiore al 65% del prezzo, per un massimo di 2.500 euro. Agli studenti che hanno già beneficiato dell’agevolazione nel 2016 e nel 2017, lo sconto spetta al netto del contributo già fruito.

Il contributo è concesso per l’acquisto di uno strumento musicale nuovo, coerente con il corso di studi cui è iscritto lo studente, o considerato “affine” o “complementare”.

Per accedere all’agevolazione occorre richiedere all’istituto un certificato di iscrizione che riporti alcuni dati principali (cognome, nome, codice fiscale, corso e anno di iscrizione, strumento musicale coerente con il corso di studi) da consegnare al rivenditore all’atto dell’acquisto.

 

Il bonus strumenti musicali 2018 funziona così.

Le famiglie degli studenti interessati dalla nuova agevolazione per fruire del bonus, devono rivolgersi al produttore o rivenditore di strumenti musicali, scegliere uno strumento che sia coerente con il percorso di studio dello studente, attestando la frequentazione del conservatorio o dell'istituto musicale, attraverso la consegna del certificato di iscrizione.

Sul certificato di iscrizione, rilasciato direttamente dall'istituto o dal conservatorio, devono essere indicati:

  • nome e cognome dello studente beneficiario;
  • codice fiscale;
  • corso di strumento frequentato;
  • Anno di frequenza;
  • Tipo di strumento da acquistare.

Questi dati servono quindi a certificare non solo che lo studente frequenti un'istituto musicale o conservatorio ma anche il tipo di strumento che può essere acquistato fruendo del bonus.

Per cui se frequenta un corso di violino, è possibile ottenere uno sconto di 2500 euro sul prezzo di acquisto, di un violino nuovo e non di una chitarra o un pianoforte, in quanto questi due strumenti non sono coerenti con il corso frequentato e quindi con il bonus strumenti musicali.

Successivamente il produttore, rivenditore, negoziante presso il quale è stato speso il bonus, viene rimborsato dei 2500 euro scontati sul prezzo di acquisto dello strumento mediante un credito d’imposta di pari importo, da utilizzare in compensazione, per il quale non sarà necessario attendere la dichiarazione dei redditi, in quanto il credito sarà immediatamente compensabile tramite modello F24 per pagare tasse, tributi o cartelle di pagamento Equitalia.

 

Siti di riferimento:

http://www.agenziaentrate.gov.it

https://www.guidafisco.it/bonus-strumenti-musicali-1481