>> FOCUS: LAVORARE PER L'EUROPA - I TIROCINI NELLE ISTITUZIONI UE

Con l'avanzare del processo di integrazione europea si sono ampliate funzioni e competenze delle Istituzioni e Agenzie dell'Unione Europea. Così come il numero di giovani che partecipano a un programma di Tirocinio presso tali Enti. Di seguito una piccola scheda informativa e alcuni suggerimenti pratici per chi intende provare il primo passo di una "carriera europea"!

 

 

Cosa Sono?

I tirocini offrono la possibilità di svolgere un'esperienza lavorativa presso le istituzioni dell'Unione Europea. Il contenuto del lavoro dipende in larga misura dal servizio cui si è assegnati. Le opportunità di tirocinio sono varie e vanno, a titolo di esempio, dai campi del diritto di concorrenza, delle risorse umane, della politica ambientale e della comunicazione. La maggior parte dei tirocini dura circa 5 mesi, ma la durata può variare a seconda dell'istituzione o agenzia per la quale si lavora. I tirocinanti hanno mansioni simili a quelle dei laureati neoassunti. In pratica, si può essere chiamati a organizzare gruppi di lavoro e riunioni, redigere informazioni e documentazione, preparare relazioni e rispondere a domande di informazione, nonché partecipare a riunioni d'unità e altri eventi. Possono inoltre essere previste mansioni specifiche legate ad un particolare dipartimento: i giuristi della Commissione svolgono funzioni diverse rispetto agli economisti della Corte dei conti o agli amministratori generici del Parlamento. I programmi principali, quelli che accolgono il maggior numero di richiedenti, sono quelli relativi ai Tirocini presso il Parlamento Europeo – poco meno di 500 Tirocinanti l’anno – e la Commissione – circa 1.300 l’anno, con una quota riservata agli italiani di 160 unità.

 

Chi può fare domanda?

Possono candidarsi Laureati in qualsiasi disciplina. La cittadinanza di un paese dell'Unione Europea non è obbligatoria: un numero limitato di posti è infatti riservato ai cittadini extra UE. E’ necessaria però la conoscenza di due lingue dell'Unione Europea. Un'esperienza professionale e un'istruzione postuniversitaria sono preferibili, ma generalmente non indispensabili. Per quanto riguarda i requisiti di età, basta essere maggiorenni: non c’è un limite massimo di età. Per visualizzare quali sono le lingue ufficiali dell’Unione Europea vai al link: http://europa.eu/about-eu/facts-figures/administration/index_it.htm

 

Retribuzione

La maggior parte dei tirocini prevedono una retribuzione, intorno ai 1000 euro mensili.

 

 

Sede di lavoro

Come la maggior parte delle attività professionali svolte all'interno delle Istituzioni europee, i tirocini vengono per lo più offerti tra le sedi Bruxelles e Lussemburgo.

 

Come fare domanda?

Le procedure di selezione dei tirocinanti sono gestite dalle singole istituzioni e agenzie dell'UE. Le domande vanno in genere presentate online, anche se a volte è richiesta anche la copia su carta dell'atto di candidatura. Le domande vengono accolte da quattro a nove mesi prima dell'inizio del tirocinio, per cui occorre presentare la domanda per tempo.

 

Per saperne di più:

Pagina di informazione sui programmi tirocini: http://europa.eu/about-eu/working-eu-institutions/traineeships/index_it.htm

Tirocini presso il Parlamento Europeo: http://www.europarl.europa.eu/aboutparliament/it/007cecd1cc/Tirocini.html

Tirocini presso la Commissione Europea: http://ec.europa.eu/stages/

 

Contatti e Riferimenti sul Territorio (Napoli e Provincia):

Orientamento e Colloqui sui Tirocini nelle Istituzioni dell’Unione Europea a Napoli: CEICC – EUROPE DIRECT NAPOLI. Via Partenope 36, Centro Congressi Federico II (Piano Terra). 081/7956535, ceicc@comune.napoli.it, www.comune.napoli.it/ceicc